Con quale attrezzatura andare a pescare le carpe

Con quale attrezzatura andare a pescare le carpe

Uno dei tratti caratteristici della carpa è la sua militanza, Pertanto, un'attrezzatura speciale progettata per la pesca alla carpa può essere data per scontata in un pescatore medio equipaggiato. Lo specialista della carpa dispone di un'attrezzatura che varia a seconda dei diversi metodi di pesca. La tendenza a scegliere l'attrezzatura più morbida che si nota oggigiorno si applica solo in una certa misura alle canne da carpa. Se prendessimo in considerazione il lato prettamente sportivo della pesca, potremmo scegliere un set delicato e combattere il pesce nello spirito del "fair-play"”. In generale, tuttavia, non possiamo permettercelo, perché, di regola, non siamo soli a pescare e probabilmente non abbiamo il diritto di rovinare le spedizioni dei nostri vicini permettendo che ciò accada, che le nostre carpe, trainate da una canna troppo delicata, si impigliano nei loro terminali. Potremmo anche avere problemi con l'uso di esche pesanti, che non potremo passare correttamente con una canna da pesca troppo delicata.

Per tipiche canne da carpa progettate per la pesca a fondo con piombo pesante in acque più ampie, dove è necessario il lancio a lunga distanza, fare attenzione alle aste con una lunghezza superiore 3 m, con azione semi-morbida e capacità di carico fino a 60-80 g (e ancora più grande, se usiamo un "televisore”). Il loro peso non è molto importante, quindi possono essere fatti di materiale più forte e più pesante; doppia piegatura, tripla massima, sono più adatti a questo metodo rispetto a quelli telescopici. Qualsiasi tipo di bobina fissa di grandi dimensioni è adatto qui, fornito, che si adatta 150-180 m di lenza di spessore 0,30 mm. Scegliamo la linea – a seconda della natura della pesca e della preda prevista – piuttosto più morbido con elevata resistenza al nodo; in media da 0,22 fare 0,30 mm, solo più forte per condizioni estreme. Se usate linee più dure, allora dovremmo lasciare più riserva nella pressione del freno del mulinello, per evitare di rompere la preda nella prima fase del combattimento.

Quando si pesca con un galleggiante, anche quelli più lunghi sono più adatti, anche 4,2-4,5 m – canne con azione semi-morbida, generalmente più morbido (capacità di carico fino a 30-40 g). I telescopi qui sono adatti soprattutto per la loro leggerezza, tuttavia, devono avere le vie così predisposte, che ogni sezione dell'asta venga caricata proporzionalmente durante il traino.

La bobina può essere più leggera, linee più sottili e delicate.

In facile per la pesca, vaste acque, bastano i monofili 0,18-0,20 mm, in più difficile, dove la manovrabilità è limitata le lenze sono migliori 0,28 mm, perché grazie alla loro durata supportano in modo più efficace una canna delicata. Linee più decise, per la delicatezza della canna, non usiamo. Questo tipo di canna può essere utilizzato con successo anche quando si pesca con una crosta di pane. Pescatori specializzati in questo metodo, dovrebbero dotarsi di un tipo più pesante di canna da mosca, e, se possibile, anche in uno speciale, un mulinello da mosca più capiente.

Abbiamo già discusso le opinioni sulla dimensione ottimale degli ami da carpa, possono essere riassunti con una conclusione, che è meglio usare i numeri di gancio 2-3 attraverso 5-6. Piuttosto, la qualità del materiale e la lavorazione sono più importanti; il gancio dovrebbe essere il più sottile possibile, ma molto resistente, dovrebbe anche avere una bava forte ed espressiva, che è importante soprattutto quando si rimorchia per lunghi periodi. Il colore del gancio non ha molta importanza, tuttavia, la forma dell'arco e la lunghezza dell'asta sono importanti, soprattutto in relazione all'esca utilizzata (manico più lungo durante la pesca di lombrichi e simili esche, arco regolare dell'amo durante la pesca di mais e piselli).

Per questi, dotato di un'anima romantica, che associano la magia della pesca alla vista di un coloratissimo galleggiante che galleggia sulle tranquille profondità, la sua scelta è una vera delizia. Tuttavia, la funzionalità di questo elemento dovrebbe essere presa in considerazione qui – dopotutto, il suo compito è mantenere l'esca nel luogo prescelto e al livello dell'acqua appropriato e segnalare anche un minimo interesse del pesce nell'esca. Un buon galleggiante dovrebbe essere il più leggero possibile, con ottime proprietà idrodinamiche, e le sue antenne possono avere un colore distinto, ma non la parte inferiore, visibile ai pesci.

Il caricamento del rig dovrebbe essere considerato un male necessario quando si pesca la carpa; più è grande, tanto peggio. Ogni carico priva l'insieme di sensibilità e rende il pesce sospettoso. Diverse innovazioni per sostituire i classici pesi in piombo, deve essere sicuramente utilizzato nella pesca alla carpa (cubetti di ghiaccio, modi speciali di montare e compilare carichi, ecc.). Se vuoi ridurre al minimo il peso del carico necessario, devi scegliere il male minore e dare la preferenza a linee più sottili, perché il peso del carico necessario aumenta esponenzialmente con lo spessore della linea.