Esche artificiali da spinning

Esche artificiali da spinning

Esche da spinning di base (UN), twistery (B)

Questo gruppo ricco e diversificato include esche, progettato per imitare il movimento delle tipiche prede dei pesci predatori. Accanto al pesce imitazione – la componente alimentare di base dei predatori – si tratta anche di imitazioni di altri animali mangiati di tanto in tanto dai pesci predatori: animali acquatici (per esempio.. rane), piccoli mammiferi terrestri (per esempio.. topi). Quando si pesca con esche rotanti, un predatore nota la sua presenza nell'ambiente circostante non solo con la vista (forma e colore attirano l'attenzione), ma anche la linea laterale (ondulazione dell'acqua, effetti sonori speciali emessi da alcuni tipi di esche). Per un'altra occasione lasciamo le questioni discusse di somiglianza con i modelli naturali e l'efficacia delle esche artificiali (torneremo su questo punto nella descrizione dei metodi di pesca).

Le esche artificiali da spinning costituiscono il gruppo più ricco tra gli accessori da pesca. Tuttavia, non esiste un criterio oggettivo per classificarli. Sembra più logico, tenendo conto del modo in cui funzionano, divisione nei seguenti gruppi:

– cucchiai tipo cucchiaio standard, che fanno movimenti a zigzag durante la pesca e oscillano da un lato all'altro; le loro forme possono essere diverse;

– rotori costruiti secondo il principio di una lama rotante posta sull'asse terminante con un uncino; In linea di principio, anche i devons possono essere inclusi in questo gruppo;

– wobblers (legna, così come la plastica, galleggiando e affondando, singola e multi-unità);

– centrifughe speciali di profondità e centrifughe verticali – pilkery, zockery, mormyszki. A causa della funzione, qui dovrebbero essere inclusi anche alcuni tipi di streamer (Bucktail), maschere e twister (diremo alcune parole su queste esche nel capitolo del luccio).

Articolo revocato