Scongela la passione del cacciatore – Pesca al freddo

I ritorni delle uscite di dicembre con una canna da pesca sono stati caratterizzati da rabbia e delusione. Mille, duemila lanci invano, come se pescassi d'inverno, e non nel fiume. Stava andando come dicembre – i pochi chilometri lungo le rive allentate erano faticosi da morire. E il predatore è apparso solo nelle assicurazioni degli autori della stampa di pesca. Di tanto in tanto durante una telefonata da uno dei miei colleghi.

Solo allora ho iniziato ad agganciarmi ai ganci, quando ho smesso di andare a pescare. Cioè, non ho lasciato il fiume e i miei sogni di caccia, Andavo a pescare almeno una volta alla settimana, ma il mio atteggiamento nei confronti dell'acqua è cambiato. Ho accettato il fatto, che anche lei ha diritto al sonno invernale, riposare e non deve pescarmi ogni volta. Ho dato ai pesci stessi il diritto ai capricci, per una digestione lenta, a non reagire alle esche più sofisticate.

Per un pescatore di razza, soprattutto un pescatore di filatura, non ci sono scappatelle di caccia nei giorni invernali. Una lettura ripetuta di riviste mensili raccolte da anni non può sostituirle, sfogliando libri e aspettando ghiaccio forte su laghi e dighe. Anche aprire l'officina e raccogliere wobblers o spinning non aiuta. Di notte, le barriere coralline e gli straripamenti estivi iniziano a sognare, immersioni profonde dietro gli speroni, doły na meandrach, misterioso, insenature verdi… Sta girando, mette alcuni fogli nella scatola e si precipita al fiume, che dopo poche ore ne sarei stato vivamente stufo. Torni senza pesce, con brina nel midollo, con articolazioni rigide. E con solenne risoluzione: non una volta fino alla primavera. Settimana, due e la storia si ripete. manicomio, dipendenza, dipendenza.

Non per il pesce, e al palo – Ho imparato questo atteggiamento dai pescatori dell'ex Unione Sovietica. La pesca dovrebbe essere divertente, e non il tormento di un uomo spinto dall'ansia – hanno ripetuto e mi hanno accarezzato il cappotto al vento. Non pensare ai pesci nell'acqua fredda – consigliato – pensa a te stesso. Tenere conto, cosa farai durante la tua spedizione invernale, andrai, starai seduto da qualche parte per ore. Attrezzatura invernale, queste non sono canne e mulinelli fantasiosi, niente scatole per esche…

Quindi quando arriva l'inverno, sono pronto adesso. La mia attrezzatura da spinning invernale consiste in una tuta da sci in piuma, alto, stivali impermeabili foderati di pelliccia, guanti da caccia comodi con fori, attraverso il quale può essere esposto ,pollice e indice e cappucci- terroristi, da cui fanno capolino solo gli occhi.

La mia attrezzatura da spinning invernale è un thermos d'acciaio con una capacità 0,75 l, soggetto della strada, ma stupendo e insostituibile. Quante volte mi sono sfilate dalle zampe logore dei thermos con inserti di vetro, nessuno conterà. E con la nave di metallo posso correre davanti agli orsi bianchi e accovacciarmi sotto l'albero dopo la battaglia, per riempirti la pancia di tè caldo e forte dolcificato con miele.

Indipendentemente da, se i meteorologi chiamano dicembre caldo o gelido, e così durante le battute di pesca dovresti vestirti così, come se stessi per conquistare il polo.

Non solo bei vestiti, bevande calde, ma anche una borsa con la struttura di uno sgabello da pesca. Essere in grado di sedersi comodamente per alcuni minuti può essere ostile, trasformare il mondo freddo in una bella casetta accogliente.

Accessori opzionali – è principalmente una canna universale con un mulinello. Io stesso prendo una canna per lucioperca di tre metri con una potenza di lancio fino a 30 ge brodo medio. Questo mi permette di usare praticamente qualsiasi esca. Con piccoli filatori o wobblers in miniatura posso penetrare nella treccia dopo la testa alla ricerca di idi e cavedani, Posso toccare il fondo nel profondo, grondaie lente con un tornado, Finalmente posso mandare via il cucchiaio da venticinque grammi lungo il fiume, tra enormi massi sporgenti d'estate.

Il mulinello con una bobina che consente lanci lunghi è dotato di due bobine – uno ha una forte sedicesima nota (forza ca.. 3 kg), per i secondi venti (ok. 4,5 kg). La linea più sottile viene utilizzata per guidare wobblers e centrifughe, gestisce approssimativamente maschere e cucchiai. Il set di esche è posto in due piccole scatole. L'esperienza insegna, che in inverno le esche più piccole sono piuttosto efficaci. Quindi in una scatola ho alcune esche lunghe tre e cinque cm, un paio di spinner nelle taglie da "0" a "2", tre, quattro cucchiai, piuttosto oblungo di peso diverso… A volte prendo una piccola cicala, un invasore laborioso – Le lame vibranti a volte possono attirare un bel lucioperca o aspide dalla zona di svernamento, può colpirli‘ prendi un grande pesce persico, luccio e persino ide o cavedano.

La seconda scatola è una collezione di elastici – una dozzina di tornanti multicolori di medie dimensioni e gli stessi scarificatori di cinque centimetri con code morbide. Nella stessa scatola ho una collezione di esche aggiuntive per rendere più attraente il lavoro delle maschere: si tratta di spille da balia in filo con pale rotanti… Grazie a loro, puoi creare combinati, come sumex, tipo di esche spinner. A dicembre, i predatori possono essere molto lenti; Per stimolare il loro istinto aggressivo, a volte è necessario sottolineare il lavoro del tornado con una pagaia rotante. Funziona. Sono un'arma segreta contro il mal di denti di dicembre, secondo me, centrifughe con carico frontale – così ad es.. "Lussox" tipo Mepps di dimensioni più piccole, i famosi "Woblex" prodotti da Rublex e l'intera collezione di filatori importati in valigia dai commercianti dei paesi della CSI. Un tale filatore, costituito da una testa stilizzata, dietro il quale gira la pagaia, viene attaccato avidamente da lucioperca e lucciola, solleva anche trespoli, può provocare un rap assopito nelle profondità.

Co, dove, quando?

I giorni di dicembre sono estremamente rari, quando il pesce si sta nutrendo in superficie. Devi cercarlo a memoria e conoscere i costumi. Luccio e pesce persico, per i loro terreni di svernamento scelgono principalmente fosse profonde con acqua completamente stagnante. Possono essere raccolti nelle bancarelle con teste molto lunghe, dai porti di spedizione, dalle gabbie di pietra fascinosa allagate, da banchi di sabbia e millówki e laghi di lanca periodicamente a contatto con i fiumi.

Nelle giornate calde, quando la pressione è stabile a lungo, lucci e persici vagano per le secche con trazione molto lenta e piuttosto insabbiati.

I lucioperca preferiscono un flusso chiaro, ma molto lento, correnti inverse e tutti i tipi di confusione dietro gli ostacoli. Chiacchierano in cerca di prede vicino alle trecce dietro la testa e alle briglie nei vortici degli archi esterni del fiume, in grondaie spedite con grandi massi.

Gli Aspi si allontanano dalla riva e rimangono per settimane nell'ombra della corrente oltre le scogliere di pietra nel fiume, dietro piatti di argilla e fessure saldamente fissate. Grandi idi si allineano nelle trecce del lucioperca, cavedani e barbi si nascondono nei flussi di aspi. Ciascuno di questi pesci può colpire un'esca guidata molto lentamente. Può essere, ma non è necessario. È meglio non contare sui predatori di dicembre. Ot, devi fare una passeggiata con una canna da pesca. E se il pesce lo fa, l'istinto del cacciatore si scioglierà in una frazione di secondo. A volte un set può essere scelto da una buona posizione.

Si prega di valutare l'articolo