Lavorazioni post ghiaia

Lavorazioni post ghiaia

I bacini idrici appartengono a questo gruppo di acque stagnanti, che è sorto, di solito su terreno pianeggiante, dopo aver selezionato ghiaia o altro aggregato. Una caratteristica della cava di ghiaia è questa, che solo l'acqua sotterranea li riempie. Da un punto di vista economico, la natura delle cave di ghiaia è molto varia, Anche il loro valore riproduttivo è molto vario. Le loro caratteristiche positive includono pulito, acqua e fatti incontaminati, che sono generalmente concentrati vicino ai centri urbani.

Le prime cave di ghiaia nelle nostre condizioni erano fondamentalmente serbatoi di acque profonde 3-4 m (emergenti di recente sono più profondi, a volte finisce 10 m). La profondità delle cave di ghiaia ha un'influenza decisiva sulla loro produttività e sul valore economico complessivo. Anche la natura del fondale gioca un ruolo importante qui. Tenendo conto di entrambi questi fattori, arriviamo a una conclusione inequivocabile: Nelle nostre condizioni, i pozzi di ghiaia sono tra i tipi di acqua più poveri, e la loro importanza diretta in termini di capacità di produzione è molto ridotta. La ragione di questo stato di cose è l'interazione di condizioni sfavorevoli – notevole profondità dell'acqua (e il relativo riscaldamento insufficiente e limpidezza dell'acqua nelle parti più profonde) favorisce la sterilità, la giornata povera di cibo. Fanno eccezione le fosse con rilievo inferiore irregolare e una percentuale significativa di parti poco profonde. Il processo di modellazione dell'ambiente di vita dei pesci durante la lavorazione è l'opposto di quello nei laghi di lanca: nelle lavorazioni, col tempo, le condizioni possono migliorare a causa della loro eutrofizzazione. In tutti i casi, tuttavia, le vasche di questo tipo dovrebbero essere classificate come poco benefiche per i pesci e questo dovrebbe essere preso in considerazione quando vengono utilizzate. Non c'è un massiccio sviluppo di nutrienti bentonici per i pesci negli scavi, la sua principale risorsa è il plancton. Segue, che la calza di questo tipo di acqua debba essere modellata in questo modo, dare la preferenza ai pesci planctivori rispetto ai pesci che si nutrono principalmente di benthos. Negli scavi post-ghiaia, dovrebbe essere formato uno stock costituito da molte specie di pesci bianchi, con predatori adatti, e anche qualche pesce bentivoro. Questo tipo di comunità ittica consentirà l'uso relativamente completo delle risorse alimentari delle cave di ghiaia: il pesce bianco più piccolo consumerà alcuni degli ingredienti del plancton, e diventeranno essi stessi l'alimento base dei predatori. Tra i pesci non predatori, sono adatti i pozzi di ghiaia, ad esempio,: sanguinare, triotto, ghiozzo, rosario, cavedano e simili; di predatori, principalmente lucioperca, dai bentofagi – carpa, tinca, orata.

Basato su valutazioni reali, come evidenziato, ad esempio, dalle osservazioni sulla crescita dei pesci, possiamo supporre, che i pozzi grandi e profondi non producono più di 50 kg per ettaro.

Anche le possibilità di migliorare le loro condizioni con trattamenti di miglioramento sono discutibili (risultati positivi potrebbero essere attesi dopo la calcinazione). Per alcuni circoli di pesca, lo sviluppo di scavi è un compito importante a causa della mancanza di altre acque utili; tuttavia, sono stoccati al di sopra del limite legale. Puoi anche supporre, che la mancanza di cibo può essere parzialmente compensata alimentando le carpe, in modo che almeno non perdano peso. In ogni caso, questo tipo di acqua può essere meglio classificato come fuliggine naturale, o strutture di stoccaggio. Negli affari, sarebbe meglio non riporre troppe speranze su di loro.

Si prega di valutare l'articolo