Blunthead, chiamato anche "temolo di mare"

Gli scazzoni sono pesci attraenti e valorosi. Queste specie termofile si trovano nel Mar Mediterraneo e al largo delle isole britanniche, che scorre dalla calda Corrente del Golfo. Da diversi anni, però, migrano sempre più verso nord e si trovano anche nelle secche del Mare del Nord, e anche sulla costa occidentale della Danimarca.
Abbiamo deciso con alcuni colleghi di provare a catturare questi pesci al largo della costa danese. Ho già sentito parlare di due pescatori di Vendsyssel, nel nord dello Jutland, che sono diventati famosi per le loro esperienze e risultati nella cattura di "temoli"”. Due anni fa hanno deciso di specializzarsi nella cattura di questi pesci. Fino ad oggi, hanno catturato nientemeno che 34 arte di grandi e molto astuti blunthead.

Così sono andato subito a Vendsyssel e lì ho incontrato i due famosi – Jan Bo Nielsen e Lars Hansen. L'ho visto raramente nella pesca, per qualcuno che registri i loro risultati sportivi in ​​modo così meticoloso. I dati su tutto il pesce catturato vengono inseriti nel computer e l'accesso a queste informazioni può essere ottenuto letteralmente in pochi secondi. Jan ha catturato la maggior parte dei "temoli" registrati.

Il record della Danimarca

Il suo interesse per questi pesci ha suscitato, quando sul molo di Hanstholm (mare del Nord) guardando un pescatore tedesco, vide un grande atterraggio di testa smussata dopo una dura lotta. Poi si è rivolto al suo collega Lars con una proposta, per cercare di catturare questi pesci insieme. Già durante il primo tentativo è riuscito a catturare un bellissimo "temolo di mare".” a peso 2.73 kg. Ad oggi, è il più grande esemplare in Danimarca, colto in modo sportivo. Pesce Hol, dal momento in cui si inceppa fino all'atterraggio, è stato immortalato su una videocassetta.

All'inizio ho pensato, che le mie modeste capacità saranno completamente insufficienti qui, finché Jan e Larsen non mi rivelano i dettagli del loro metodo sofisticato ed estremamente efficace. Come si è scoperto in seguito, non è così complicato. Entrambi usano la pasta di pane come esca (gancio n 8). I bastoncini sono così, come girare: luce, lunghezza 2,10 m, circa morbido, quasi come in una canna da pesca a mosca, Condividere. Altrimenti – lenza 'Trilene” di diametro 0,25 mm e un galleggiante abbastanza grande (in sezione trasversale con un diametro 25 mm), per poter lanciare lontano. L'aspetto grezzo del galleggiante è in qualche modo contraddittorio con il fatto, che per la pesca con i blunthead dovrebbe essere più delicato e sensibile.

Tre modi

Jan e Larsen catturano il temolo di mare in tre modi (Guarda l'immagine).

1. Lanci intenzionali vicino a un brodo di pesce di passaggio. Se riesci a vedere i pesci appena sotto la superficie dalla battigia di cemento o dal molo, dovresti provare a catturarli in profondità 25 cm per un galleggiante installato in modo permanente. L'esca viene lanciata "proprio davanti al naso del pesce". In assenza di qualsiasi reazione e ulteriore movimento del pesce. è bene cercare il prossimo gregge.

2. Pesca negli estuari. Ai Blunthead piace stare vicino agli estuari (o scarichi di tubi) acqua dolce. A volte si trovano anche in fiumi e torrenti lontani dal mare. Per questo motivo, si attaccano a luoghi poco profondi, che le alghe crescono intensamente in tali luoghi, costituendo il loro cibo principale.

Il terreno sta tramontando così in profondità, che il gancio dell'esca sia appena sopra il fondo tra le alghe. Ogni movimento del galleggiante reagisce con un taglio immediato.

3. Pesca a mano sul bordo del molo. È molto divertente, lo è, tuttavia, secondo Jan e Larsen, il modo più difficile di pesca. Questo metodo si applica, quando i blunthead nuotano lungo il molo e si nutrono delle alghe che crescono sulla parte sottomarina del molo. Il freno della bobina deve essere regolato leggermente. Il terreno è impostato esattamente alla profondità, qual è il confine del molo. La canna viene messa da parte e tenuta a mano solo dalla lenza. Grazie a questo, al pesce può essere data l'esca proprio davanti alla bocca. Nel caso di un morso, si inceppa con la mano e afferra velocemente l'asta. I Blunthead reagiscono ad un amo bloccato con una fuga improvvisa e quindi il mulinello dovrebbe cedere leggermente la lenza.

Una sala drammatica

Lo sbarco del "temolo di mare" può avere un andamento molto drammatico. Pensi spesso, che l'esca è stata presa, ad esempio, da. trota di mare. Un trascinamento ben impostato consentirà al pescatore di padroneggiare i primi affondi di pesce. La bocca del blunthead è molto dura. Nella maggior parte dei casi, il trasporto di un pesce che non è troppo setacciato ha successo. I pescatori che pescano nelle vicinanze dovrebbero recuperare le loro canne durante questo periodo. Quando peschi da un molo avrai bisogno di un guadino grande e con manico lungo. I nostri due amici danesi hanno pescato più di una volta 8 "Temoli di mare" tutti i giorni.
Ovviamente non succede così spesso. Hanno calcolato, che in media catturano “2/3 del pesce al giorno”. Nonostante il fatto che i viaggi a questi pesci non siano così frequenti, ogni dettaglio di loro è vissuto a lungo. Quest'estate proveranno a catturare di nuovo il “temolo di mare”” e arricchisci così la tua esperienza e migliora la tua tecnica di pesca. Negli ultimi anni, le teste spente stanno diventando sempre più numerose al largo delle coste danesi. Anche prima 10-15 anni di incontro con questo pesce dovrebbero essere trattati come una coincidenza assoluta, Non oggi. Un gran numero di essi può essere trovato principalmente nelle vicinanze di centrali elettriche. Gli scarichi di acqua calda consentono il temolo in mare” per sopravvivere al freddo inverno del Nord. Grandi blunthead, a peso 4 fare 5 kg, Ho anche guardato in Odeuse e Honstholm. A prima vista, sono simili alle grandi aringhe. La prima pinna dorsale, invece, ha spine, e il muso è rivolto verso il basso. Questi pesci hanno denti molto piccoli, utilizzato per staccare le alghe dalle pietre. La distesa digestiva è lunga, come con tutti i pesci erbivori (quattro volte di più rispetto ad es.. in cod). I Blunthead tollerano bene l'inquinamento dell'acqua e si sentono meglio vicino alle bocche dei collettori delle acque reflue, dove hanno cibo a sufficienza (alg).

Catturare un temolo di mare” è un'arte difficile, tuttavia, vengono pescati pesantemente, a causa della loro attrattiva. I pescatori inglesi li catturano con un galleggiante molto delicato e un piccolo amo, su cui si attaccano larve di zanzara o manico di scopa (questi sono vermi che vivono nei fondali marini, Nome tedesco Wattwurm).

Un altro metodo per catturare questi pesci, comunque, non molto etico, viene dalla Grecia. Fai un leader di ca. 40 cm z 10-15 ganci, su cui si mettono i pezzi di pane bianco. Un simile set viene gettato in acqua proprio accanto al muro del molo a picco sul mare. Alcune mandrie di cacciatori di spine ci cascano e prendono l'esca in bocca.

Un metodo piuttosto intelligente per catturare questi pesci nel Mediterraneo si è sviluppato tra i pescatori olandesi. Con la bassa marea, guidano verso il basso i pali contrassegnati. Ad ognuno di essi è attaccato un contenitore con pastura (pezzi di pesce o granchio). I poli devono essere di questa lunghezza, essere visibile con l'alta marea. Questa pastura è perfetta per le teste di pesce (Guarda l'immagine). Si pesca con la corrente da una barca vicino a pali segnati.

Questo è il modo in cui i pescatori olandesi attirano i blunthead. La sacca con l'esca viene ancorata con un palo quando il mare si alza. Con l'alta marea si pesca dalla barca "sotto" questo punto.