Regole per catturare il cavedano con la mosca

Regole per catturare il cavedano con la mosca

Pesca a mosca classica, quindi utilizzando attrezzature standard (la canna da pesca 2,4-3 m, 6-8 AFTM, papillon più massicci con lussureggiante mora sui ganci 6-8), ha senso crescere in condizioni ottimali, per esempio.. quando i cavedani sono chiaramente in superficie e nessuna foglia gocciolante o insetto passa la loro attenzione. In buone condizioni meteorologiche, la pesca con una mosca secca è buona, nel vento anche bagnato, quando il vento è molto forte non ha senso volare. Peschiamo in pieno campo in modo classico – con la distanza necessaria per il papillon, nei torrenti con rive inaccessibili si può pescare abbassando il moscerino in superficie. Per quanto possibile, proviamo ad arrivare alla corona di salice protesa sull'acqua. C'è sicuramente un cavedano sotto di esso, li avremo a portata di mano! Se prendiamo una posizione comoda nell'albero, e separando i rami, ci forniremo una buona visuale e le condizioni per la manipolazione, cavedani circostanti – ovviamente – ti spaventeremo. Restiamo calmi sull'albero, e i cavedani torneranno presto. In primo luogo, apparirà una pattuglia di giovani, e dietro di lui impercettibilmente, sagome degli individui più grandi inizieranno ad emergere da tutti i lati. Quando i cavedani iniziano a comportarsi in modo spensierato, quando gli oggetti galleggianti hanno un sapore sicuro, possiamo lanciare un papillon precedentemente preparato. Guardiamoci da ogni movimento non necessario, e lascia che la mosca affondi lentamente in superficie. Non lasciamoci tentare dalla prima opportunità (principalmente i giovani pesci sono impazienti), ma proviamo pazientemente, Scegli la tua preda con abili manovre. Questo entusiasmante gioco segue sempre lo stesso corso: i pezzi grandi che abbiamo selezionato si attaccano alla parte posteriore, fingere disinteresse, ma in realtà sono in standby, e decidono di attaccare solo dopo molti dei nostri tentativi riusciti di scoraggiare i giovani pesci impazienti e sconsiderati dall'esca. Se peschiamo con una mosca artificiale, la tagliamo subito, non appena il cavedano con il moscerino in bocca si posiziona in diagonale verso il basso, quando si pesca con esche naturali, possiamo permettere al pesce di mangiare parzialmente l'esca. Peschiamo anche utilizzando il metodo touch su una base simile, poi, invece, usiamo anche long 5-6 asta delicata lunga un metro, che ti permette di pescare anche dalla riva.

Se ne abbiamo la possibilità, dovremmo usare principalmente esche stagionali naturali, soprattutto coleotteri, prima a maggio, in seguito più piccolo (il cosidetto. estate), e durante la stagione del raccolto le cavallette. Nei primi giorni dei loro sciami, di solito catturiamo i coleotteri in superficie usando il metodo della pesca a mosca. Poi i cavedani si abituano anche ai maggiolini che nuotano nell'acqua, così possiamo cambiare la tecnica di pesca. Metti il ​​cockchafer sulla superficie sul gancio, in modo che rimanga in vita il più a lungo possibile e si comporti nel modo più naturale possibile. È meglio, quando tocca la superficie con la pancia dopo il lancio, perché allora, dimenando le gambe e cercando di volare via, ha un effetto provocatorio sul pesce. Lascia la linea più sciolta, in modo che il pesce possa tirare l'esca senza sentire alcuna resistenza, anche in profondità 50-60 cm. Prendiamo il nostro tempo con la marmellata; basta reagire solo allora, quando il pesce innescato inizia a ritirarsi lentamente.

5.6/8 - (5 voti)