Il fiume Pokrzywnica

Ortica, l'affluente sinistro del Parsęta insieme al suo affluente destro del fiume Ponik sono probabilmente i corsi d'acqua più belli dell'intero bacino del Parsęta. Pokrzywnica sgorga da un piccolo lago vicino al villaggio di Rybitwy, nelle vicinanze di Świdwin, e sfocia in Parsęta ad una distanza di ca. 4 km a monte di Karlino. La lunghezza totale del fiume – 27 chilometro, e l'area del bacino del fiume – 172 km2, la pendenza media del fiume è 2%.

Nel corso superiore è un fiume molto stretto e regolamentato. Solo nella zona di Sławoborze, il fiume è alimentato da due piccoli affluenti e canali di scolo, allargandolo e approfondendolo leggermente. Sotto Sławoborze, il fiume sfocia in un grande complesso forestale e si trasforma in un bellissimo e tipico fiume di trote. La corrente diventa più veloce, fondo sabbioso, gravemente, e roccioso in alcuni punti. L'acqua nel fiume è molto pulita e fresca. Le rive sono ricoperte di ontani, e nelle profondità della foresta vari alberi misti – entrambi decidui, e conifere. Ci sono molti alberi caduti e grandi massi di pietra nella corrente del fiume, nascondigli perfetti per i pesci. La profondità del fiume alla foce dell'affluente Ponik è piccola, puoi guadare quasi ovunque. Solo in alcune curve e sotto i ceppi degli alberi sono presenti depressioni più ampie. Pokrzywnica è famosa per numerosi eccellenti luoghi di riproduzione di trote di mare e trote fario. In lunghi tratti del fiume, il suo fondo è rivestito di ghiaia grossolana e pietre. Grandi gocce locali, una forte corrente di acqua cristallina crea le condizioni ideali per lo sviluppo delle uova di salmone. Le trote del fiume Parsęta vengono macinate ogni anno in queste zone di riproduzione. Sfortunatamente, bracconaggio di pesce, soprattutto durante la stagione riproduttiva delle trote di mare, è comune qui. Causa enormi perdite nell'economia e per questi motivi va combattuta con tutta la severità. La parte più bella di Pokrzywnica, è il suo corso medio di mezzo bosco. Soprattutto da quando si unisce al torrente Ponik, il fiume è bello e vergine. Non ci sono insediamenti umani da nessuna parte, o anche singoli edifici. Diverse decine di metri sotto la foce del torrente, il fiume scorre fragorosamente sotto un alto ponte ferroviario. Continuare per ca. 2 km scorre attraverso la foresta primordiale e non è regolamentato. corrente alternata, molto veloce in alcuni punti, la profondità del fiume varia. Le rive sono paludose in alcuni punti, e lì, dove il fiume taglia in profondità nel terreno, i bordi sono più duri. Alla fine della sezione forestale, il fiume serpeggia e ha diversi pozzi più profondi nei meandri. Poi sfocia in prati selvaggi, dove sono visibili le tracce della vecchia regolazione del fiume. Ma anche qui è molto interessante. Incontriamo ancora qualche tornante e restringimento con una corrente folle.

Un piccolo ruscello scorre a destra, dove in passato sono stati costruiti piccoli stagni, ora rovinato. A poco a poco, la foresta si allontana dalle rive ed è visibile solo sul lato sinistro del fiume. Alle spalle del villaggio di Garnki, il fiume è ancora regolamentato e scorre attraverso paludi ricoperte di prati selvaggi e canneti. Spetta a Parsęta in giro 3 km oltre il villaggio di Garnki.

Ponik e Wilcza

Il fiume Wilcza scorre dalle aree forestali a est del villaggio di Krzecko. Di fronte alla strada asfaltata, che collega Sławoborze e Białogard, si unisce ad un piccolo affluente senza nome e da lì prende il nuovo nome geografico – Ponik. Dietro il bivio, il fiume scorre attraverso una pittoresca cascata rocciosa. Quindi scorre sotto il ponte al suddetto. lungo la strada e prosegue nel bosco fino al bivio con Pokrzywnica. La lunghezza totale del tratto dalla strada all'estuario di Pokrzywnica è di ca.. 4 chilometro. Il fiume è stretto e di media larghezza 2-4 me abbastanza superficiale. In alcuni punti, tuttavia, presenta notevoli depressioni e numerosi meandri, abitato da trote fario. I temoli possono essere trovati anche in fori più grandi. In alcuni posti, soprattutto sotto la linea ad alta tensione, dove viene tagliata la foresta, gli alberi caduti giacciono densamente uno accanto all'altro nella corrente del fiume. Le rive sono generalmente molto paludose e ricoperte di alberi e cespugli. Il fondo è prevalentemente sabbioso, gravemente, paludoso in alcuni punti. Acqua pulita, ben ossigenato.

Pokrzywnica ittiofauna, si tratta principalmente di trota fario, meno spesso arcobaleno, temolo, trota di mare (durante il viaggio), bottatrice, c'è anche un luccio. Ci sono anche pesci bianchi nelle parti inferiori.

La migliore stagione di pesca nella pesca – primavera da aprile a fine estate.

Metodi di pesca consigliati: sezione superiore e centrale - filatura.
Sezione inferiore – spinning e mosca artificiale.

Tattiche: pesca controcorrente contro la marea.

Il bacino appartiene alle acque della terra delle trote e dei temoli, sono vietate le esche artificiali e la pesca con lo spinning 1.09. fare 31.01.

Accesso alla pesca: la strada principale da Sławoborze verso Białogard, dietro il villaggio di Sidłowo, dopo aver attraversato i ponti sul torrente Ponik, stiamo andando ancora qualche centinaio di metri, poi svoltiamo a sinistra in una strada forestale battuta, conducendo a due impianti di estrazione inerti e arriviamo al collegamento tra Pokrzywnica e il torrente Ponik, di 5 km dalla strada principale.

Alloggio: in hotel a Białogard o in hotel di Zakłady Drzewne a Karlino.

8/8 - (1 votazione)