Cattura con un passaggio di flusso

Cattura con un passaggio di flusso

La chiave per pescare con successo con "by-water" è nutrire il pesce con un'esca il più naturale possibile – lasciandolo andare liberamente con il flusso. Per mantenere le "regole del gioco” e che l'esca ha un'impressione naturale, scegliamo attrezzature delicate e leggere – a seconda delle specie di pesce pescato, ovviamente. Anche per questo è importante la leggerezza della canna, che li teniamo nelle nostre mani durante la pesca. L'ideale sarebbe pescare con la canna da pesca più semplice possibile – senza galleggiante e carico (in circostanze favorevoli, questo dovrebbe essere fatto). La scelta del carico dipende dalla forza della corrente e quindi, a che profondità andremo a pescare. Il più delle volte peschiamo appena sopra il fondo, perché è qui che i pesci hanno più opportunità di trovare cibo,a volte, però, si può pescare anche nelle acque superiori.

Quando si pesca in acque poco profonde, è possibile pescare con un galleggiante fisso (UN,C), quando si pesca in zone di pesca più profonde, installiamo un galleggiante galleggiante (B). Le soste possono essere effettuate in vari modi (D, E - z neanche, lenza; F – da una valvola in gomma).

Possiamo pescare dalla riva lanciando il set in diagonale a valle. Puoi pescare in modo più efficace mentre guadi; quindi possiamo esca ogni posizione oggettivamente adatta nel flusso, e manovrando opportunamente la canna, possiamo permettere all'esca di fluire anche su lunghe distanze, che ovviamente rafforzerà la fiducia del pesce. Dopo il lancio, lascia che l'esca vada alla deriva a valle, lasciare gradualmente andare la linea (sempre solo a poco a poco), così, avere un contatto costante con l'esca, che è una condizione per un gancio rapido quando viene registrato un morso. Puoi anche guardare il morso sul galleggiante.

Articolo revocato