Cattura con una mosca secca

Cattura con una mosca secca

Se le condizioni lo consentono, dovremmo senz'altro scegliere la pesca con la mosca secca. I pesci che si nutrono vicino alla superficie creano una situazione così favorevole, a volte possiamo sentirli, più spesso, invece, si osservano i “cerchi che creano sulla superficie dell'acqua”. Pertanto, avremo condizioni ottimali per la pesca in acque moderatamente veloci, qui possiamo facilmente osservare l'intensità della poppata e potremo osservare i morsi, che aumenterà notevolmente l'efficienza della pesca. Puoi pescare di sicuro”; se lanciamo una mosca su un pesce selezionato (averlo visto o guidato dall'intensità dei "cerchi"”) o "cieco” – gettando presunte posizioni di pesce. Se solo le condizioni lo permettessero, peschiamo contro corrente, possibilmente obliquo rispetto alla corrente. Lanciamo la mosca il più delicatamente possibile, che si deposita ordinatamente in superficie e scorre a valle. A seconda della velocità del flusso, accorciamo la linea avvolgendola o disponendola in anelli. È necessario seguire una regola, che la mosca dovrebbe fluire liberamente (la mosca dovrebbe scappare esattamente con la corrente), mentre la corda deve essere manipolata in questo modo, per non ostruire l'inceppamento. Una mosca tenuta o condotta troppo velocemente dà un'impressione innaturale. Atterraggio morbido dell'esca, seguita da una graduale discesa del leader e della linea, se poco prima rallentiamo dolcemente il loro volo sollevando l'asta. Dopo che la mosca è atterrata, abbassate la posizione della canna e cercate di manipolare correttamente la lenza, cioè, ci proviamo, che scorre liberamente con il flusso.

Esempi di nodi utilizzati nella pesca a mosca: 1 —4 nodi di collegamento, 5 - nodo fissaggio cavo (o supporto) sulla bobina, 6- collegamento della linea con il leader,7 – passante per guida laterale, 8 - legando il gancio.

I regolamenti consentono l'uso di due mosche, tuttavia, i pescatori esperti non approfittano di questa possibilità e il più delle volte usano solo una mosca. Gli occhiali polarizzatori possono essere una comoda aggiunta alla tua attrezzatura quando si tracciano i morsi. Tuttavia, ci sono tali situazioni, quando possiamo fare affidamento solo sul movimento del collegamento. Con estro – soprattutto quando si pesca il temolo, non bisogna ritardare. Dovrebbe essere abbastanza energico, ma solo quello, per quanto lo permette la delicatezza del gancio, leader e lunghezza della linea attorcigliata. Dopo un uso prolungato, una mosca secca si assorbe con l'acqua e perde le sue proprietà, pertanto va asciugato di tanto in tanto e, se necessario, lubrificato con olio idrofobo per mantenerlo permanentemente nella sua forma originale e dargli un'impressione naturale.

I modi essenziali per collegare la linea al leader: A - tirando il leader con l'ago (il cosidetto. A modo di Śimek) B - con un occhiello finale (Azione), C, D, E – pętelka sulla linea, F - collegamento tramite associazione diretta

Una sorta di pesca a mosca secca è la pesca pull-up. Allora lo proviamo, quando per qualche motivo il metodo classico non può essere utilizzato (fluttuazioni meteorologiche, calo del livello dell'acqua, ecc.). Anche in questo caso evitiamo movimenti innaturali dell'esca e cerchiamo di imitare il movimento saltellante di alcuni insetti.. Ad esempio, questo è caratteristico delle mosche del colletto, che volano veloci, tuttavia, si depositano ordinatamente sulla superficie dell'acqua e decollano rapidamente. Diversamente i cookie; volano pesantemente, non si siedono molto delicatamente sulla superficie, e anche i loro tentativi di volare di nuovo sono lenti. Una canna più lunga sarà più adatta. Peschiamo con il flusso, lasciamo scolare la mosca, e quando è al di sopra della presunta posizione del pesce, alziamo in alto la canna e attraverso le vibrazioni della sua punta diamo alla mosca un movimento imitando brevi salti di un insetto vivo.

In acque spaziose, dove sono necessari lanci più lunghi, peschiamo con il vento alle spalle, quindi il metodo di "fluttuare”. Anche qui una canna più lunga sarà più adatta per sfruttare al meglio l'ausilio del vento.