Cattura con esche vive

Cattura con esche vive

Una tipica combinazione di una canna da pesca e un galleggiante: UN – un'asta della giusta lunghezza, B – dettagli del kit: galleggiante, caricare, leader di metallo e acuti, C – come gli acuti sono collegati al leader.

Condizioni per la pesca dal vivo, soprattutto quelli difficili, dettano loro stessi (se accettiamo il compromesso proposto) la necessità di utilizzare attrezzature più forti e solide. In condizioni difficili, semplicemente non puoi permetterti il ​​"regolamento"” combattere e trainare la preda, qui solo il "calibro maggiore" è efficace”.

L'asta è decisiva; dovrebbe essere adeguatamente durevole, sull'azione semi-morbida, lunghezze anche oltre 3-3,5 m, in acque molto ricoperte di vegetazione, la lunghezza ottimale sarà 5,5 m. Una canna più lunga può essere utilizzata per lanciare esche vive in un punto selezionato, è anche più sicuro trainare tra gli ostacoli. Vena, assumendo il peso medio della preda, non deve essere più spesso di 0,25-0,35 mm (solo più spesso in circostanze eccezionali). La regola generale che raccomanda l'uso del set da pesca più semplice potrebbe non essere sempre presa in considerazione quando si pesca con esche vive, perché il galleggiante è un elemento indispensabile del set, leader di metallo, brevità, ea volte un peso. Tuttavia, il principio del rinforzo più morbido e più attento degli animali vivi dovrebbe essere assolutamente rispettato, di cui abbiamo due vantaggi contemporaneamente: non daremo ai predatori in agguato motivo di dubitare della veridicità dell'esca, e allo stesso tempo consentiremo al bestiame di muoversi in uno spazio più ampio, aumentando così la probabilità proporzionalmente, che attirerà l'attenzione di un predatore. Riusciremo a raggiungerlo, quando i singoli componenti del set non sono troppo ingombranti, piuttosto, dovremmo optare per elementi più piccoli che più grandi. Il buon senso è particolarmente consigliato quando si sceglie un galleggiante, non dovremmo considerarlo come un ornamento di una canna da pesca, ma come un kit pratico e utile. Ci aspettiamo dal galleggiante, tenere il bestiame nel luogo prescelto, concedendogli un po' di libertà e non immobilizzandolo in un posto. ywiec dovrebbe essere in grado di muoversi lentamente. Tradizionale, galleggianti colorati di luccio”, a volte grande come il pugno di un uomo, significa un viaggio "con un tamburo sulle lepri".” e piuttosto, spaventano i predatori. Anche se il pesce lo prende, probabilmente cambieranno idea, quando, quando cerca di tirare il bestiame, oscillerà più in basso come su un'altalena. Meno spostamento flottante, la migliore forma snella è migliore sotto tutti gli aspetti. Nemmeno quello, che il bestiame di volta in volta lo immerga qualche centimetro sotto la superficie dovrebbe essere valutato come un vantaggio, Żywiec lavora per noi – Piaccia o no, provoca predatori in uno spazio più ampio. Żywiec "diventerà più intelligente dopo un po 'di tempo".”, il galleggiante porterà in ordine il pesce stanco – tornerà alla sua posizione originale. Ma se c'era una minaccia, che il bestiame con il galleggiante si aggrovigli negli ostacoli, dovremmo scegliere un galleggiante leggermente più grande, che manterrà il pesce sotto controllo in modo più sicuro.

Articolo revocato