Pesca con galleggiante

A volte non riesco a decidere prima di pescare, cosa provare prima. Quindi do la priorità a una canna galleggiante. E non è solo per questo, che con l'uso di un galleggiante puoi pescare in dieci modi efficaci e attraenti e catturare praticamente qualsiasi pesce – da un pesce persico appena ricresciuto a un enorme pesce gatto. Forse è per questo, quello in questo sottile, Riesco a vedere un po 'di romanticismo in un miracolo colorato che oscilla con grazia sulle cime delle onde… Il galleggiante è anche utilizzato in larga misura per allenare fitness e riflessi, e il suo utilizzo è un'ottima scuola per padroneggiare altri metodi di pesca.

La lunghezza dell'asta per questo metodo dovrebbe essere minima 3,5 m. Alla lunghezza 6,5-7 m le aste possono essere provviste di guide, quelli più lunghi sono usati piuttosto per i set senza bobine, cioè i via non sono necessari qui. Entrambi i tipi hanno entrambi i vantaggi, e svantaggi. I vantaggi di una canna da mulinello standard sono questi, che permette di lanciare anche su lunghe distanze, è anche molto utile in caso di inceppamento e trasporto di pezzi più grandi. Il vantaggio di utilizzare una canna lunga senza filettatura è la possibilità di costruire una canna perfettamente leggera, semplice, un set affidabile e sensibile senza alcuno sforzo. Consente lanci leggeri e precisi e agganci affidabili, grazie alla lunghezza dell'asta, perché l'insieme, quando aggancia la preda, crea un angolo retto quasi perfetto con la canna. Una tale canna consente anche una corretta guida del galleggiante e dell'esca in acqua corrente o, possibilmente, nel vento e la superficie dell'acqua ondulata.

In entrambi i casi le bacchette dovrebbero essere delicate, affettuosamente, e il migliore, quando hanno anche un'azione più difficile, che consente una fusione efficiente e - cosa è particolarmente importante – risposta immediata all'interesse dei pesci nell'esca. (C'è, ovviamente, il rischio di perdere più pesce quando si usa una canna più dura; devi essere preparato anche per questo).

La bobina utilizzata per questo metodo dovrebbe essere relativamente piccola e leggera, abbinato all'asta. Tuttavia, dovrebbe avere un ampio, bobina larga. I ganci dovrebbero essere delicati, tagliente e durevole. Le esche per piante adattabili dovrebbero avere un gambo corto, mentre per le esche animali – più a lungo. Più sottile è la linea che usiamo, meglio è – entrambi a causa di una più facile manipolazione, e la diffidenza del pesce. Anche le linee più sottili non sono da temere – a partire dal 0,10 fare 0,15-0,18 – tuttavia la scelta dipende anche dalla taglia della preda prevista. Le linee più morbide saranno più adatte, vale anche la pena prestare attenzione al loro colore: dovrebbe essere ad es.. nei colori sabbia e simili, poco appariscente. Il galleggiante può essere di diverse dimensioni, a seconda del carico, tuttavia, scegliamo più piccoli piuttosto che più grandi. La scelta del tipo di galleggiante per acque diverse dovrebbe dipendere dalle circostanze: galleggianti sottili sono più adatti per acque ferme e che scorrono lentamente (a causa della minore resistenza all'acqua), per acque più mosse, i galleggianti dovrebbero essere più stabili, così più massiccio, a forma di botte o anche piatto. Come carichi vengono utilizzati pellet o piccoli pesi come lacrima o oliva.

7.5/8 - (4 voti)