La terra della trota

La terra della trota

La natura della regione delle trote è largamente influenzata dalle condizioni climatiche e dal declino del corso d'acqua; il suo attributo intrinseco è puro, acqua fresca ben satura di ossigeno. Nelle nostre condizioni climatiche, la terra delle trote si forma principalmente nelle zone montane e pedemontane. Declino relativamente ampio (spesso finita 10 %) influenza direttamente la formazione di un fondo duro – ghiaia, roccioso, meno spesso sabbioso o argilloso – privo di sedimenti palustri. DNA, che, in combinazione con l'appropriata conformazione orizzontale e verticale del cuscinetto, garantisce un'adeguata ossigenazione dell'acqua. La temperatura massima dell'acqua varia in base ai rapporti di gradiente e può essere determinata da valori limite 16-18-20 ° C. A seconda della quantità di flusso d'acqua, le trote possono avere diversi tipi di corsi d'acqua, partendo dai torrenti attraverso i torrenti ai fiumi. I corsi d'acqua naturali sono generalmente serpeggianti, con una ricca forma verticale e un'abbondante vegetazione costiera.. Come risultato di questa formazione, c'è un'abbondanza di vari nascondigli usati dai pesci.

Solo pesci appositamente adattati possono vivere in condizioni così difficili, Pertanto, la composizione delle specie delle acque delle trote è scarsa. Nelle condizioni estreme di un corso d'acqua alpino sopravvivono solo la trota fario e lo scazzone., a cui gradualmente (nelle parti inferiori) sono incluse la trota primaverile e quella iridea, scazzone scazzone e scivola e pesciolini ancora più in basso. Nelle parti più basse della terra, le trote si uniscono al gruppo di pesci di accompagnamento: temolo, ghiozzo, cavedano, jelec, a volte anche un maialino, veloce, bottatrice e anguilla.

Il valore nutritivo delle acque di trote è relativamente basso rispetto ad altri tipi di acque. È causato da tutta una serie di fattori (freddo, acqua molto veloce, povera di cibo, allo stesso modo a basso contenuto di cibo, la stagione di crescita più breve, ecc.). Anche la gamma di nutrienti di base è piuttosto limitata, e questo vale per entrambi i benthos (larve di insetti biambientali – Mayflies ·, fare i gargarismi, biscotti), così come il cibo che cade nell'acqua (insetti maturi).

Il valore riproduttivo delle acque delle trote è molto variabile, dipende dalle attuali condizioni idrologiche (massa e uniformità di flusso), climatico (lunghezza e temperatura media della stagione di crescita) e rapporti di eredità (partecipazione a feste tranquille, con migliori condizioni nutrizionali, e una festa frenetica). È generalmente accettato, che le rapide di montagna con discese estremamente alte e le condizioni climatiche più dure sono le più povere.

Lungo il corso d'acqua, con la levigatura del versante e il progressivo miglioramento delle condizioni climatiche, la fertilità delle acque delle trote aumenta. Ciò provoca un aumento della biomassa degli organismi, oltre ad arricchire la composizione delle specie.

I seguenti esempi mostrano la diversità della fertilità dei corsi d'acqua: sopra 1 km della zona montuosa del fiume Nitra (Slovacchia) autunno 323 trota, mentre sullo stesso tratto pedemontano ci sono loro 1603; una trota di cinque anni da un ruscello di alta montagna (Alti Tatra) ottiene solo 14 centimetro, e una trota della stessa età che vive in una diga (Serbatoio di Hnilicki) è quattro volte più grande: ma 56 centimetro.

Lo stato quantitativo specifico della trota nelle condizioni dell'Europa centrale è molto variabile, perché oltre ai fattori oggettivi presentati sopra, è anche determinato da un insieme di fattori soggettivi (ripopolamento e proporzioni di cattura, ochrona io dentro.). In condizioni medie, possiamo assumere valori approssimativi:

– in condizioni climatiche più severe – 400-600 pz / km,

– in condizioni moderatamente favorevoli – 700-900 pz / km,

– in condizioni molto favorevoli, anche oltre 1000 pz / km.

7.6/8 - (19 voti)